Reverse Engineering di un GPSDO – Parte 1

Ho preso un anno fa circa un GPSDO da usare con il mio IC-9700, mi trovo molto bene ma mi sarebbe piaciuto portare all’esterno le linee UART del ricevitore per usarle come uscita NMEA, ho quindi iniziato il processo di ricerca.

Il GPS a bordo è un UBLOX MAX-M8Q di uso comune, il quale ha sui PIN 2 e 3 le linee UART dove vengono inviati i dati NMEA, serve quindi saldarci dei fili per rendere la porta accessibile.

Ho usato dei fili di una vecchia cuffia, sono sufficientemente piccoli per passare entrambi in un VIAS in modo da portare i segnali dal lato più comodo del PCB dove poi uscire dal case, ho saldato il GND e il TX del modulo (non ci interessa inviargli dati per ora).

Una volta saldato i fili l’ho collegato al oscilloscopio per misurare i parametri della comunicazione seriale,  la quale è impostata come da default a 9600 8N1.

La porta però ha un comportamento particolare, all’accensione del dispositivo vengono inviati per due cicli i dati NMEA sulla UART, poi dal PIC a bordo esce un comando via CI-V che disattiva tale UART ed inizia il processo di aggancio del PLL, ho quindi ordinato un analizzatore di stati logici per comprendere meglio questo passaggio, stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *