Ancora una volta ad Arecibo

Non c’è niente da fare, ogni volta che passo nella caraibica isola di Puerto Rico non posso fare a meno di visitare il radiotelescopio che per tanto tempo è stato il più grande al mondo, quello di Arecibo.

Situato quasi al centro dell’isola e completamente immerso nella foresta pluviale si trova questa enorme parabola di 1000 piedi (304 metri circa) sormontata da un illuminatore gregoriano a 150m di altezza dal peso di 900 tonnellate, sorretto da 3 colonne di cemento armato, due alte 80m e una alta 110m.

al suo interno si trova interno del illuminatore si trovano altri due riflettori che convergono in una camera contenente 10 moduli come quello che si trova qui sotto in foto

ciascuna di queste “campane” è un ricevitore indipendente per varie gamme, dalle HF fino ai 10GHz, in grado di coprire una fetta di cielo di circa 40 gradi raffreddata ad elio liquido. L’intero illuminatore può ruotare fino a 720 gradi in entrambe le direzioni consentendo di effettuare misurazioni su tutti i pianeti dl sistema solare.


la parte di trasmissione si basa su dei tubi klystron, nella foto si vedono nell’area di manutenzione due versioni differenti, la nera a 70cm e la rossa a 23cm oltre al generatore che li alimenta (l’armadio nell’angolo in fondo a destra)

il cuore pulsante della stazione è il laboratorio di controllo e misura, qui il passato si fonde con il presente, tutta la strumentazione di comando infatti è ancora interamente analogica, così come la strumentazione meteorologica.

per la radioastronomia invece si usano strumentazioni molto più moderne e precise, il materiale è maggiormente Tektronix, R&S e anche qualche ricevitore Icom IC-R8600. tutto il materiale ricevuto viene registrato su dei NAS viaggiando attraverso una fitta rete di fibra ottica lungo tutto il laboratorio e messa a disposizione di tutte le università e centri di ricerca che desiderano collaborare.


Nella sala di comando c’è anche spazio per un po di ham-radio, si trova infatti la stazione KP4AO, dove una volta l’anno si trovano diversi appassionati del settore per fare QSO sfruttando l’imponente struttura

ogni turno di lavoro è ben scandito e preparato in anticipo per non interferire tra le misurazioni, l’osservatorio è anche in contatto con vari centri di meteorologia locali che operano sulle stesse bande al fine di monitorare uragani e le possenti onde di sabbia proveniente dal Sahara.


Nel 2017 l’uragano Irma ha parzialmente danneggiato la struttura, spezzando l’immensa antenna per i 70cm che si trovava a lato dell’illuminatore e danneggiando di conseguenza alcuni pannelli sottostanti. l’antenna non è ancora stata sostituita mentre i pannelli sottostanti sono già operativi.

Post Disclaimer

Creative common license BY-NC_SA

Informazioni Importanti

Note generali: Le informazioni contenute in questo articolo sono di carattere informativo e rispecchiano le opinioni personali del autore. Tutte le guide nel sito vengono proposte "as it is" puramente a scopo didattico. L'utente che accetta di seguirne i passaggi si assume ogni responsabilità in caso di guasto/malfunzionamento o altro problema come conseguenza della modifica.

Link di affiliazione e contenuti promozionali: Nei post di iu2frl.it posso includere collegamenti a rivenditori. Posso ricevere una piccola commissione dal rivenditore se effettui un acquisto dopo aver fatto clic su uno di questi link. I post non sono espressamente sponsorizzati da rivenditori, editori, promotori o produttori, se non diversamente specificato chiaramente e tutte le decisioni editoriali sono prese esclusivamente dagli autori dei singoli articoli.

Contenuti riguardanti regolamenti e/o normative: Eventuali riferimenti a normative non costituiscono valore legale, si tratta di libere interpretazioni ed estratti di circolari corredate da eventuali commenti, si invitano tutti gli utenti a verificare la veridicità di tali informazioni sugli organi ufficiali di riferimento, nessuna colpa o responsabilità può essere data agli autori degli articoli.

Licenza di utilizzo: Tutti i contenuti vengono condivisi con licenza CC BY-NC-SA 4.0: Questa licenza consente ad altri di remixare, adattare e sviluppare i contenuti in modo non commerciale, purché accreditino l'autore originale e concedano in licenza le loro nuove creazioni con gli stessi termini. Per maggiori informazioni visitare il sito Creative Commons.

Important Informations

General notes: The information contained in this article is of an informative nature and reflects the personal opinions of the author. All the guides/tutorial on the website are offered "as it is" for educational purposes only. The user who agrees to follow the steps assumes all responsibility in case of failure/malfunctioning or other problem as a result of the modification.

Affiliate links and promotional products: In some posts of iu2frl.it I can include links to resellers. I can get a small commission from the reseller if you make a purchase after clicking on one of these links. The posts are not expressly sponsored by resellers, publishers, promoters or producers, unless otherwise clearly specified and all editorial decisions are made solely by the authors of the individual articles.

Contents about rules and laws: Some articles may contain portions or whole laws or rules regarding specific areas, these kind of content are meant to be indicative only, no responsability can be given to the authors. Always refer to official sources when looking for rules or laws.

Contents licenses: All the contents are published as CC BY-NC-SA 4.0: This license lets others remix, adapt, and build upon your work non-commercially, as long as they credit you and license their new creations under the identical terms.. For more informations please visit Creative Commons website.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.