Prime misurazioni con LX346 di Nuova Elettronica

Terminato l’assemblaggio del circuito ieri sono iniziate le prime misure e calibrazioni del circuito, durante il montaggio ho dovuto sostituire il uA78MG con un LM7808, perdendo però la regolazione della sintonia fine (utile ad inseguire lo slittamento del diodo GUNN) ma in futuro inserirò un circuito con LM317 come quello suggeritomi qua sotto da IW2MBA

ba591d1e-3993-41ec-81f6-dea7bfd85f1e

Oltre allo stabilizzatore di tensione anche tutti i condensatori che nell’articolo originale erano “VHF” sono stati sostituiti con normali ceramici a disco, la qualità dei componenti odierni eguaglia tranquillamente quelli “speciali” di ormai 30 anni fa. Teoricamente anche tutti i condensatori al tantalio potrebbero essere sostituiti con elettrolitici di buona qualità.

Circuito Assemblato
Circuito Assemblato

La taratura va effettuata seguendo scrupolosamente le indicazioni della rivista (qui trovate la spiegazione), controllando prima che la tensione di alimentazione verso il diodo GUNN sia di circa 8V, poi si collegherà (o avvicinerà) un generatore Rf a 30MHz al’induttanza che dovrebbe alimentare il diodo (nel mio circuito ho preferito rimuovere il ponticello di alimentazione del diodo schottky per alcune brutte esperienze fatte in passato (il diodo rivelatore è dannatamente fragile) poi si agisce su MF1 e MF2 in modo da avere la massima lettura sullo strumento, si passa poi alla MF3 che andrà regolata in modo da avere una corrente pari a 0 (usando un tester in scala 100uA) su R17.

Segnale a 30MHz iniettato con due spire di cavo attaccate ad un coassiale
Segnale a 30MHz iniettato con due spire di cavo attaccate ad un coassiale

Per la BF basta ponticellare C58 e con un oscilloscopio regolare R39 in modo da leggere una sinusoide da 150mVpp sugli 8V del diodo GUNN.

Jpeg

Il prossimo passo sarà provare a ricevere la modulazione dal microfono usando un LNB ed una chiavetta SDR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *