Partecipare al Progetto [email protected]

Questa sera vi parlo di Boinc, un software che consente di partecipare ad una rete mondiale  di computer con lo scopo di facilitare vari tipi di calcolo per fini di ricerca.

 

Un progetto che seguo da tempo è SETI:

[email protected] (“SETI at home”) è un progetto di calcolo distribuito volontario che usa computer connessi ad internet ospitato dalla Space Sciences Laboratory all’Università della California, Berkeley, negli Stati Uniti. SETI è l’acronimo di Search for Extra-Terrestrial Intelligence e il suo scopo è analizzare segnali radio in cerca di segni di intelligenze extraterrestri. Questa è una delle molte attività intraprese nel progetto SETI. Il software [email protected] è stato rilasciato al pubblico il 17 maggio 1999.

In passato è stato il progetto di calcolo distribuito con il maggior numero di partecipanti ed è stato riconosciuto dal Guinness dei primati come il più grande calcolo nella storia.

Con questo progetto si mette a disposizione la propria capacità di elaborazione al fine di decodificare i dati ricevuti da vari radiotelescopi in giro per il mondo in cerca di vita extraterrestre, partecipare è molto semplice, è necessario scaricare da https://setiathome.berkeley.edu/ un client che prende il nome di Boinc, in cui apparirà una lista di progetti a cui è possibile partecipare, una volta scelto quello (o quelli) che ci interessano possiamo aggiungerli ai nostri preferiti ed iniziare l’elaborazione.


il numero di progetti a disposizione è piuttosto vasto e spazia tra chimica, biologia, fisica e scienze di ogni tipo, una volta scelto il progetto cui si vuole partecipare basta cliccare “avanti” e seguire le istruzioni.
Nel pannello di Boinc, nel menù “opzioni” e “preferenze di elaborazione” possiamo indicare al programma quando iniziare l’elaborazione e quante risorse dedicare al progetto.
Quando non useremo il pc il software partirà in automatico ed inizierà a calcolare, dall’interfaccia di Boinc è possibile visualizzare i propri progressi, mentre con lo screensaver si può avere un idea di ciò che sta accadendo.

Quando non useremo il pc il software partirà in automatico ed inizierà a calcolare, dall’interfaccia di Boinc è possibile visualizzare i propri progressi, mentre con lo screensaver si può avere un idea di ciò che sta accadendo

seti

 

Come funziona SETI (wikipedia):

Chiunque con un computer connesso ad internet può partecipare a [email protected] eseguendo un software gratuito che scarica ed analizza dati proveniente dal radio telescopio. I dati di osservazioni sono memorizzati su nastri da 36 Gigabyte nell’osservatorio di Arecibo a Puerto Rico, ciascuno dei quali contiene 15,5 ore di osservazioni le quali sono spedite a Berkeley. Arecibo non possiede una connessione a banda larga, quindi i dati devono essere prima spediti per posta a Berkeley. Una volta lì, sono divisi in entrambi i domini del tempo e della frequenza in unità di lavoro da 107 secondi di dati, o approssimativamente 0.35 MB, che si sovrappongono nel tempo, ma non in frequenza. Queste unità di lavoro vengono poi inviate dai server di [email protected] tramite internet ai personal computer sparsi nel mondo per essere analizzate. Il software di analisi può cercare segnali con circa un decimo della potenza richiesta nelle precedenti indagini, perché fa uso di un algoritmo di calcolo intensivo chiamato integrazione coerente, che nessun altro ha avuto la potenza di calcolo necessaria per implementare. I dati vengono uniti in un database usando i computer di [email protected] a Berkeley. Le interferenze sono eliminate e vari algoritmi sono applicati per cercare i segnali più interessanti.

Con più di 5,2 milioni di partecipanti in tutto il mondo, [email protected] si attesta come il progetto di calcolo distribuito con attualmente più partecipanti. Dal suo lancio il 17 maggio 1999, il progetto ha sviluppato oltre 2 milioni di anni di tempo di elaborazione. Il 26 settembre 2001 aveva svolto un totale di 1021 operazioni in virgola mobile. Come detto in precedenza è riconosciuta dal Guinness World Records come il più grande calcolo nella storia. Con più di 278˙832 computer attivi in 234 paesi, al 17 novembre 2009 [email protected] ha la capacità di calcolo di 769 TeraFLOPS. Come confronto, Cray Jaguar, il quale al 26 settembre 2009 è il supercomputer più veloce al mondo, raggiunge 2331 TeraFLOPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *