Inscatolamento del preamplificatore valvolare

Qualche settimana fa vi avevo proposto un interessante circuito per un Preamplificatore a valvole con 6BK7A che aveva dato ottimi risultati, ora terminata la parte di collaudo si passa al inscatolamento. Il box ovviamente è in legno che verrà poi trattato in un secondo momento con un protettivo e un lucido per risaltarne le venature.

Lo schema originale è stato rispettato e non sono stati fatti ulteriori cambiamenti nella parte della valvola, non disponendo però di trasformatori adattatori di impedenza ho preferito utilizzare dei buffer ad operazionali per adattare i segnali e non sovraccaricare la fonte audio o la valvola in uscita.

La scatola

Il box è ricavato da un blocco di legno delle dimensioni approssimative di 100x150x50mm e successivamente scavato al suo interno per ospitare i componenti necessari. Al suo interno troverà posto lo zoccolo della valvola, il regolatore di tensione per il filamento e un buffer per adattare le impedenze in ingresso ed uscita

Gli stadi buffer

Il doppio triodo che abbiamo usato nella realizzazione ha una alta impedenza in ingresso ma altrettanto alta in uscita, per rendere le tensioni utilizzabili ho dovuto inserire due stadi di adattamento. Lo stadio di ingresso serve a mixare il segnale stereo presente dalla fonte audio, regolarne l’intensità e poi passarlo mediante un amplificatore operazionale configurato come non invertente (quindi guadagno minimo 1) inviarlo a bassa impedenza al ingresso del primo triodo. Il controllo del volume si effettua tramite R7 (visto che tutti gli stadi hanno guadagno fisso), il secondo potenziometro chiamato R8 è sperimentale ed ho voluto inserirlo per provare ad inserire un po’ di distorsione nel caso in cui lo voglia utilizzare con la chitarra elettrica, vi farò sentire il risultato finale.

Il secondo stadio invece è un voltage follower e serve solamente ad abbassare l’impedenza di uscita della valvola, il suo guadagno è quindi 1.

In entrambe i circuiti il valore delle resistenze in ingresso (R3 e R4 per il primo stadio, R9 e R10 per il secondo) non è assolutamente critico, qualsiasi valore dai 100K in su dovrebbe andare bene a patto che siano identiche, il loro scopo è quello di portare a VCC/2 la tensione di alimentazione in modo da restare in una zona lineare e sfruttare tutta VCC/2 di ampiezza del segnale. Sia l’uscita del primo stadio che l’ingresso del secondo sono volutamente non disaccoppiati da un condensatore in quanto si trovano già nello schema della valvola, non è quindi necessario duplicarli.

Inscatolamento

Tutti i componenti trovano spazio a sufficienza nella apertura scavata, è importante ricordarsi di alettare adeguatamente il LM7805 in quanto dovrà dissipare circa 3W consumati dal filamento (circa 450mA a 6V). In serie alla massa del regolatore di tensione ho inserito due diodi in modo da alzare la tensione di uscita a 6V circa (due diodi con Vf=0.5V). I due potenziometri sono due logaritmici multigiro di precisione della Vishay. Un led di accensione sul pannello frontale era d’obbligo.

Finitura

Una volta ripulito dalle schegge il pannello frontale l’aspetto scenico è notevole, possiamo scegliere se utilizzarlo come preamplificatore microfonico o per la BF (ricordandosi che si tratta di un mono), dal retro ho fatto uscire un codino di alimentazione con un jack coassiale che porterà i 12V DC.

Prova su banco

Il kit è ora pronto da collegare agli strumenti, il guadagno è molto lineare e si riesce ad amplificare di un fattore di 100, il potenziometro per la distorsione sembra fare il suo effetto creando varie forme d’onda da sinusoidi smorzate a onde quadre che saranno interessanti da provare sulla chitarra, ruotandolo completamente in senso antiorario la distorsione sparisce ed il segnale torna ad essere impeccabile.

Driver con LM386

Se volessimo ascoltare il risultato in un paio di cuffie possiamo inserire un LM386-4 in uscita che può pilotare carichi da 5 a 30ohm con 1W di potenza

Driver con TDA2030A

Una valida alternativa al LM386 è un TDA2030A, un finale audio in grado di erogare 18W su carico da 8 ohm, si trova con tanto di circuito pronto all’uso sui principali negozi online, il suo costo si aggira sui 2 euro/unità.

Link di acquisto

Post Disclaimer

Creative common license BY-NC_SA

Informazioni Importanti

Le informazioni contenute in questo articolo sono di carattere informativo e rispecchiano le opinioni personali del autore. Tutte le guide nel sito vengono proposte "as it is" puramente a scopo didattico. L'utente che accetta di seguirne i passaggi si assume ogni responsabilità in caso di guasto/malfunzionamento o altro problema come conseguenza della modifica.

Nei post di iu2frl.it posso includere collegamenti a rivenditori. Posso ricevere una piccola commissione dal rivenditore se effettui un acquisto dopo aver fatto clic su uno di questi link. I post non sono espressamente sponsorizzati da rivenditori, editori, promotori o produttori, se non diversamente specificato chiaramente e tutte le decisioni editoriali sono prese esclusivamente dagli autori dei singoli articoli.

Tutti i contenuti vengono condivisi con licenza CC BY-NC-SA 4.0: Questa licenza consente ad altri di remixare, adattare e sviluppare i contenuti in modo non commerciale, purché accreditino l'autore originale e concedano in licenza le loro nuove creazioni con gli stessi termini. Per maggiori informazioni visitare il sito Creative Commons.

Important Informations

The information contained in this article is of an informative nature and reflects the personal opinions of the author. All the guides/tutorial on the website are offered "as it is" for educational purposes only. The user who agrees to follow the steps assumes all responsibility in case of failure/malfunctioning or other problem as a result of the modification.

In some posts of iu2frl.it I can include links to resellers. I can get a small commission from the reseller if you make a purchase after clicking on one of these links. The posts are not expressly sponsored by resellers, publishers, promoters or producers, unless otherwise clearly specified and all editorial decisions are made solely by the authors of the individual articles.

All the contents are published as CC BY-NC-SA 4.0: This license lets others remix, adapt, and build upon your work non-commercially, as long as they credit you and license their new creations under the identical terms.. For more informations please visit Creative Commons website.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *