Antenna cross yagi per comunicazioni satellitari

 

L’antenna che vi presento oggi è una comoda direttiva 7 elementi a polarizzazione circolare destrosa ottima per l’utilizzo via satellite, la costruzione è molto semplice, il materiale si trova comunemente in ferramenta e il costo totale si aggira sui 10-15 euro.

Misure

Per le misure degli elementi e del loro distanziamento ho usato questo calcolatore dal sito di KN9B impostando “7” come numero di elementi, il risultato è il seguente:


Contenuto disponibile solo per utenti registrati.

Calcolo della linea di adattamento

Il dipolo aperto della YAGI non ha impedenza a 50ohm come vogliono le nostre radio, servirà quindi una linea coassiale di adattamento e una per lo sfasamento delle due antenne, le formule per il calcolo sono:

  • X = lunghezza d’onda, calcolata come 300/f (con f in MHz)
  • VF1 = fattore di velocità del cavo a 50ohm
  • VF2 = fattore di velocità del cavo a 75ohm

Calcolo della linea corta da 50ohm

  • X/4 * VF1

Calcolo della linea lunga da 50ohm (quella che ci servirà per dare la polarizzazione)

  • X/2 * VF1

Calcolo della linea di adattamento (due linee identiche a 75ohm)

  • X/4 * VF2

Dati costruttivi usando RG58 (VF1: 0.66) come linea a 50 ohm e Cavel SAT501 (VF2: 0.85) come linea a 75 ohm per antenna a 144.200MHz (banda DX)

  • Sfasatore corto: 34.32cm
  • Sfasatore lungo: 68.65cm
  • Linee a 75 ohm: 44.20cm

Dati costruttivi usando RG58 (VF1: 0.66) come linea a 50 ohm e Cavel SAT501 (VF2: 0.85) come linea a 75 ohm per antenna a 145.900MHz (banda SAT)

  • Sfasatore corto: 33.92cm
  • Sfasatore lungo: 67.85cm
  • Linee a 75 ohm: 43.69cm

Dati costruttivi usando RG58 (VF1: 0.66) come linea a 50 ohm e Cavel SAT501 (VF2: 0.85) come linea a 75 ohm per antenna a 432.200MHz (banda DX)

  • Sfasatore corto: 11.45cm
  • Sfasatore lungo: 22.90cm
  • Linee a 75 ohm: 14.75cm

Dati costruttivi usando RG58 (VF1: 0.66) come linea a 50 ohm e Cavel SAT501 (VF2: 0.85) come linea a 75 ohm per antenna a 436.500MHz (banda SAT)

  • Sfasatore corto: 11.34cm
  • Sfasatore lungo: 22.68cm
  • Linee a 75 ohm: 14.60cm

Contenuto disponibile solo per utenti registrati.

La lunghezza di tali linee di adattamento è riferita a dove termina la schermatura del cavo, consideriamo 4-5 centimetri extra per poter spellare e saldare il cavo, una tecnica che trovo molto utile è quella di segnare con del nastro isolante la lunghezza utile e poi con un taglierino togliere delicatamente la plastica protettiva, separare la schermatura e poi incidere l’isolante per esporre l’anima

Costruzione

I materiali si trovano comunemente nei negozi di ferramenta, in particolare:

  • BOOM: tubo di PVC da scarichi con diametro 40mm (meglio se ha un “bicchierino” ad un estremo, lo useremo come supporto del dipolo)
  • Dipolo: piatto di alluminio 30×3 (per avere la massima larghezza di banda, in alternativa usare un tondo da 8mm)
  • Riflettore: rete metallica a maglia fine (leggera ed economica, in alternativa usare tondo da 8mm)
  • 1° Direttore: tubo di alluminio da 8mm
  • Altri direttori: tubo di alluminio da 6mm

Si tratta di costruire due antenne identiche e poi montarle meccanicamente sfasate di 90° in modo da ottenere la polarizzazione circolare, poi a seconda di come collegheremo i cavi di discesa avremo la polarizzazione destra o sinistra.

Il primo passo è quello di tagliare tutti gli elementi necessari sbavandone le estremità, cerchiamo di essere abbastanza precisi nelle misure anche se poi dovremo fare una taratura fine.

Dobbiamo poi forare il boom per poter montare gli elementi.

Suggerimento: dopo aver segnato le distanze sul tubo come da schema e poi di forare un elemento a 3mm più in basso (metà del diametro del elemento) e l’altro a 3mm più in alto, questo per fare si che le due barre di alluminio non si tocchino tra loro e di poterle infilare comodamente.

Suggerimento: non sbavate/pulite i fori nel tubo di PVC, le imperfezioni ci consentiranno di incastrare con forza gli elementi senza aver bisogno di fissarli ulteriormente (consigliato per installazioni temporanee o per antenne smontabili portatili)

Suggerimento: per fissare gli elementi consiglio di usare dei passaparete in gomma che si trovano comunemente su Amazon, si incastrano sugli elementi e sono resistenti ai raggi UV

Per il dipolo ho usato un pezzo quadrato di policarbonato e ho fissato gli elementi a croce lasciando un foro da 45mm nel centro, questo foro ci serve per mettere al suo interno il “bicchierino” che abbiamo tagliato dal tubo e fare in modo da poterlo sfilare o regolare di distanza durante la fase di accordatura (poi lo fisseremo con una vite).

Per le linee di ritardo e di adattamento vi lascio lo schema di I6IBE che riassume perfettamente il montaggio, da notare che avvicinando o allontanando la “pancia” del cavo a 75ohm è possibile adattare leggermente la linea e fare un accordatura fine. Da notare che nella parte in cui si uniscono tutti e quattro i coassiali bisogna cercare di fare le connessioni più corte possibili evitando che parte della schermatura si muova e vada in contatto con il polo caldo. Per il montaggio sui dipoli (essendo in alluminio e quindi non saldabili a stagno) ho utilizzato dei capicorda ad occhiello saldando il filo dopo averlo crimpato, fate attenzione al montaggio della linea lunga e corta per avere la polarizzazione desiderata (nel caso ingrandire le foto sopra per la RHCP)

Il riflettore l’ho fissato con una fascetta metallica da giardinaggio dopo averne piegato la parte centrale per avvolgere leggermente il tubo. Saldato il connettore siamo pronti per la taratura, sintonizziamoci sulla frequenza centrale e poi accorciamo il dipolo fino a portarlo ad un ROS accettabile nella frequenza che ci interessa, allontanare o avvicinare il dipolo (facendo scorrere il “bicchierino” sul boom) aiuta leggermente a regolare la larghezza di banda e la direttività.

Contenuto disponibile solo per utenti registrati.

 

Post Disclaimer

Creative common license BY-NC_SA

Informazioni Importanti

Le informazioni contenute in questo articolo sono di carattere informativo e rispecchiano le opinioni personali del autore. Tutte le guide nel sito vengono proposte "as it is" puramente a scopo didattico. L'utente che accetta di seguirne i passaggi si assume ogni responsabilità in caso di guasto/malfunzionamento o altro problema come conseguenza della modifica.

Nei post di iu2frl.it posso includere collegamenti a rivenditori. Posso ricevere una piccola commissione dal rivenditore se effettui un acquisto dopo aver fatto clic su uno di questi link. I post non sono espressamente sponsorizzati da rivenditori, editori, promotori o produttori, se non diversamente specificato chiaramente e tutte le decisioni editoriali sono prese esclusivamente dagli autori dei singoli articoli.

Tutti i contenuti vengono condivisi con licenza CC BY-NC-SA 4.0: Questa licenza consente ad altri di remixare, adattare e sviluppare i contenuti in modo non commerciale, purché accreditino l'autore originale e concedano in licenza le loro nuove creazioni con gli stessi termini. Per maggiori informazioni visitare il sito Creative Commons.

Important Informations

The information contained in this article is of an informative nature and reflects the personal opinions of the author. All the guides/tutorial on the website are offered "as it is" for educational purposes only. The user who agrees to follow the steps assumes all responsibility in case of failure/malfunctioning or other problem as a result of the modification.

In some posts of iu2frl.it I can include links to resellers. I can get a small commission from the reseller if you make a purchase after clicking on one of these links. The posts are not expressly sponsored by resellers, publishers, promoters or producers, unless otherwise clearly specified and all editorial decisions are made solely by the authors of the individual articles.

All the contents are published as CC BY-NC-SA 4.0: This license lets others remix, adapt, and build upon your work non-commercially, as long as they credit you and license their new creations under the identical terms.. For more informations please visit Creative Commons website.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *